30 Novembre 2020
News
percorso: Home > News

Finali dei tornei estivi di calcio: il commento di Sara Missorini

30-07-2013 12:27 -
Sara Missorini, giornalista e responsabile programmazione e coordinamento della redazione di Esserciweb, commenta i Tornei Estivi di calcio a 7 e calcio a 5 Acsi.

Spesso i luoghi comuni ingannano: chi non frequenta i campi sportivi locali di calcetto è portato erroneamente a pensare che vi si svolgano ormai soltanto micro manifestazioni dal basso potere attrattivo e mediatico e dall´interesse ristretto o che certe strutture siano da anni abbandonate a se stesse, testimoni, forse, di altri tempi di gloria.
Le finali dei tornei estivi Acsi di calcio a 7 e a 5 che si sono svolte nella settimana dal 15 al 19 luglio scorsi presso vari impianti sportivi della provincia di Pisa hanno smentito queste false convinzioni; avendo avuto il merito di portare a bordo campo centinaia e centinaia di persone che sono inevitabilmente diventate co-protagoniste indispensabili di queste serate estive. Protagonisti in campo uomini e ragazzi di varie età.
Dal torneo delle borgate di Limiti presso il campo sportivo "Don Valerio Cei" di Pappiana al torneo di Radio Incontro presso il campo del Pisa Scintilla Est a Oratoio; dallo storico torneo delle borgate calcesane a Calci alla prestigiosa Gatorade Cup presso gli impianti di Zara-Mortellini, nella frazione di Coltano, ogni serata ha saputo regalare emozioni particolari, facendo emergere e respirare una gran voglia di stare insieme, indipendentemente dalla squadra per cui si è venuti a tifare. Famiglie intere; giovani coppie con bambini in carrozzina o nei passeggini si sono riversate a bordo campo; mamme e papà; zie e zii; nonne e nonni che corrono per prender posto sulle sedie in prima fila e che diventano i primi veri "ultras". E poi ancora parroci, sindaci, assessori, commercianti.
Molti i momenti rimasti impressi, "fotografati" mentalmente, visitando i campi da calcio durante queste serate. Ecco una selezione: dalla serata al campo di Limiti ho portato via la forza di Lorenzo, giovane ragazzo organizzatore del torneo, giocatore del Pontasserchio, infortunatosi sul finale di partita dopo essere andato a sostituire il portiere, a sua volta infortunato. Qualche minuto di apprensione, l´arbitro fischia la fine (netta sconfitta del Pontasserchio e torneo vinto dai Raccattati), Lorenzo viene affidato agli uomini della Croce Rossa Italiana, presenti per tutta la durata del torneo. A lui spettano le premiazioni e bisogna aspettare che si riprenda. Dopo poco, eccolo rientrare. Chiunque venga premiato lo va ad abbracciare e ringraziare. E attorno a lui è una gran festa. Dal Pisa Scintilla Est porto via il nome della squadra vincitrice del torneo di calcio a 5: Volemosebene. Subito mi ha fatto scattare una riflessione sul fair play non solo sul campo da calcio, ma anche nella vita... Da Calci l´attaccamento alla tradizione, in una serata conclusa con degli inaspettati fuochi d´artificio. Da Mortellini l´assoluta bellezza dell´impianto sportivo e una frase detta da un giocatore dell´ACBbbbabbo, seconda classificata del torneo Gatorade Cup, (sconfitta dal San Martino Ulmiano) ad un amico arrivato da poco che gli ha chiesto come era andata: "Sono stati più forti loro, sono una bella squadra, compatta. Chapeau!".
L´impegno organizzativo e mediatico con la diretta ogni sera su Radio Incontro è stato massiccio. Ogni sera in diretta fino alle premiazioni, momento clou di ogni serata. Per rendere partecipe chi non poteva essere sul campo e compartecipe chi c´era. Anche questo è stato un gran lavoro di squadra.
E quando lo sport unisce, anziché dividere; quando fa uscire di casa le persone e fa dimenticare loro almeno per qualche ora i piccoli grandi problemi quotidiani, soprattutto in tempi di crisi, ha un valore aggiunto che non può e non deve essere sottovalutato, bensì potenziato.

Sara Missorini

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio