27 Novembre 2020
News
percorso: Home > News > Nazionale

Insieme diversamente vittoriosi, ugualmente uniti

19-11-2013 09:29 - Nazionale
Lunedì 18 novembre nella Sala Pinacoteca del Campidoglio di Roma, l´Assessore allo Sport Luca Pancalli ha ricevuto e celebrato in una cerimonia pubblica, squadre giovanili della città di Roma che hanno conquistato titoli nazionali in Atletica, tra le quali la Formazione Femminile dell´ACSI Italia Atletica
"Ospitare successi ed eventi dello sport romano, non e´ solo un piacere ma un orgoglio. Premiare l´atletica, la disciplina più antica e nobile dello sport, e´ altresì ragione di contentezza." Con queste parole l´assessore allo Sport e Qualità della Vita Luca Pancalli, ha accolto le squadre dell´ACSI Italia Atletica, Fiamme Gialle G. Simoni e la squadra dei campioni italiani non vedenti di atletica Paralimpica con alla guida il tecnico Massimo Di Marcello, riunite nella sala della Pinacoteca del Campidoglio di Roma, intendendo così gratificare in un ricevimento ufficiale per gli scudetti conquistati nella stagione sportiva passata: dall´ACSI formazione femminile si tratta del dodicesimo scudetto consecutivo e per il titolo Under 23; per le Fiamme Gialle il Titolo Allievi. Tre modi diversi di svolgere una disciplina sportiva in un unica grande famiglia: quello dello sport nel nome dell´integrazione "Per abbattere ogni barriera" sottolinea l´assessore.

Un ringraziamento corale a tutte le ragazze e ragazzi per le vittorie conseguite ma anche a tutti i tecnici che li seguono e li sostengono nei momenti bui come in quelli della gioia. Lo rivolge Roberto De Benedettis, Presidente ACSI Italia Atletica, aggiungendo doverosamente al ringraziamento tutte le Associazioni insieme ad una riconoscenza speciale ad Antonino Viti, Presidente dell´ACSI, per aver creduto al potenziale umano che ha poi ripagato nel migliore dei modi: con successi sportivi.
"Lo sport ha un valore assoluto quando e´ giovanile e paralimpico legato nel valore dell´unione." Antonino Viti che sottolinea quanto proprio davanti al sacrificio e ai risultati ottenuti dai ragazzi presenti si evince tutta l´importanza del ruolo delle Società Sportive che riescono a dare voce ai giovani sul territorio, spesso abbandonato. Eppure una pressione asfissiante burocratica e fiscale rischia di vanificare tutto ciò, e la presenza delle Fiamme Gialle e´ benvenuta per raccogliere il grido di sopravvivenza, sottolinea Viti, solo qualche giorno prima dichiarato in conferenza stampa con le più importanti sigle associative della promozione sportiva per una moderna legge sullo sport.

"L´atletica e´ di casa in Campidoglio". Ma lo e´ grazie all´impegno incessante di persone come Roberto De Benedittis sottolinea Vincenzo Parrinello, Vice Presidente FIDAL, che insime ad Alfio Giomi, Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera, hanno sottolineato con quanta passione e impegno si possano raggiungere certi risultati. Introducono di seguito la nota dolente di un´impiantistica sportiva all´altezza della città eterna e della Regione. Sicuramente sono tanti, acquisiti in tempi floridi, ma l´oggi e´ avaro e la gestione costa tantissimi soldi rendendo illogico il ragionamento di costruire impianti di calcio senza piste e spazi dedicati all´atletica, quando l´economia spinge verso una coabitazione possibilissima, sottolinea Parrinello, rivolgendosi indirettamente alla componente politica del tavolo dei relatori.
"Naturalmente e´ necessaria una maggiore attenzione all´impiantistica sportiva, nuova e da rinnovare. Così per i campi di atletica e per fornire gli strumenti ad una gestione più efficace. Roma, comunque, e´ la città con la più grande capacità e offerta sportiva, relativamente agli impianti, d´Italia. Ma questo non giustifica l´errata dislocazione territoriale.
A sorpresa un intervento e saluto del Ministro dello Sport Graziano Del Rio, ha concluso la manifestazione.

Realizzazione siti web www.sitoper.it
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio